NODE 2018

|

2018 - 14 settembre + 14/15/16/17 novembre

NODE 2018 finissage: Kali Malone / Donato Epiro / Quiet Ensemble

h 21 - La Torre

A distanza di un mese dal festival, NODE ritorna all'interno della Torre per chiudere il cerchio della sua nona edizione con un evento di puro ascolto ed immersione sensoriale. I protagonisti di questa esperienza saranno Kali Malone e Donato Epiro, le cui musiche si andranno ad intrecciare con le architetture luminose disegnate in tempo reale dai Quiet Ensemble.
 
Evento ad ingresso gratuito su invito, previa prenotazione a questo link.

 

-
Una produzione Lemniscata promossa dall’Assessorato Politiche Giovanili del Comune di Modena, all'interno del Progetto 71Musichub, a valere sull'avviso pubblico “Giovani RiGenerAzioni Creative”, finanziato dall'Associazione Nazionale Comuni Italiani.

  • quiet ensemble heart of noise 2015

    Quiet Ensemble

    Quiet ensemble osserva il rapporto tra tecnologia e natura, l'equilibrio tra casualità e controllo, dando vita a soggetti composti dal connubio degli elementi, spostando l'attenzione su aspetti insignificanti e meravigliosi, come il movimento di una mosca o il suono degli alberi.
    Parallelamente l'interesse si allaccia a quel settore di tecnologie che esplorano il rapporto tra l'immagine e il suono, studiato esclusivamente in relazione ad un ambiente specifico - site specific, con l'obiettivo di rivelare luoghi comuni attraverso punti di vista differenti.

  • donato promo 1

    Donato Epiro

    Donato Epiro, biologo, compositore e musicista pugliese, lavora su una commistione di influenze in cui partiture elettroniche composte da suoni provenienti da archivi in rete, video, nastri, samples, sintesi FM, si intrecciano a tematiche ecologiche, antropogiche e fantastiche, per dare forma a nuovi spazi ed ecosistemi sonori.
    Presenterà per l’occasione la sua nuova composizione “L’Origine degli Uccelli”.
    Se Rubisco (Loopy, 2017) era una riflessione sull'assenza e su come gli spazi mantengano residui di quello che di vivo prima ospitavano, L’Origine degli Uccelli tenta la ricostruzione di un ecosistema “vivo” a partire da questi elementi residuali, nello specifico frammenti sonori fissati su nastro, ed investiga, come il precedente lavoro, i modi in cui la materia viva registrata ed il supporto concepito per contenerla comunichino e si influenzino fino a quasi fondersi. Nel mezzo di questa ricerca, la storia di un coro e la narrazione immaginaria di luoghi che vanno disgregandosi, come in un'opera di Alfred Kubin.
    Epiro gestisce la tape label Canti Magnetici, è curatore della serie Grandangolo per Cinedelic Records ed è parte del collettivo 0riente, impegnato nell'organizzazione e promozione, nel Sud del Salento, di eventi legati al suono.

  • KaliMalone byVictoriaLoeb BW

    Kali Malone

    Kali Malone è una musicista americana residente in Svezia dal 2012.  La sua ricerca come solista implementa sistemi di accordatura unici in forma minimalista, tra sintesi analogica e digitale, spesso combinati con strumenti acustici - come organo a canne, archi e strumenti a fiato, liuto e gong.
    Utilizzando strumentazione sintetica e acustica, le ricche trame armoniche di Malone emettono una distinta tonalità emotiva che serve a generare un effetto statico ed una profonda concentrazione.
    Le sue opere più recenti, "Cast of Mind" e “Organ Dirges 2016-2017” sono state accolte positivamente, descritte da The Wire come "piene di una divinità scoperta in solitudine, in un selvaggio spazio interiore [...] una sacra comunione modale tra il suono e lo spazio stesso ", e come ha raccontato Boomkat "paesaggi elettroacustici che si dischiudono lentamente esternando una forma altamente personalizzata di topografia emotiva".
    Malone è attiva nei gruppi Sorrowing Christ, Upper Glossa con
    Caterina Barbieri e collabora frequentemente con il producer techno Acronym. Si è esibita in particolare al Berlin Atonal, Moogfest e Norberg Festival. Le sue uscite possono essere trovate su Ascetic House, Bleak Ambiente, Hallow Ground, Total Black e sull'etichetta che gestisce, XKatedral.