NODE 2018

|

2018 - 14 settembre + 14/15/16/17 novembre

SoundBoxes Workshop w/ DEREK HOLZER

h 10:00 - La Torre

I SoundBoxes sono piccoli e primitivi strumenti elettro-acustici costruiti partendo da una scatola di legno, un altoparlante, un piccolo amplificatore audio e un microfono a contatto. Possono creare una varietà di note e suoni riverberanti con i feedback tra l'altoparlante e il microfono e sono dotati di piccoli punti di contatto per produrre suoni tipici del circuit bending.
Il workshop si articolerà su due giorni, durante il primo si approfondirà il processo con cui l’elettricità diventa suono, poi, passando alla parte pratica, si costruiranno i SoundBoxes.
Il secondo giorno si esploreranno le possibilità degli strumenti preparando una performance sonora collettiva di circa 15 minuti. 
Alla fine del secondo giorno i partecipanti eseguiranno questa composizione all’interno della Torre, dove saranno presenti 24 ascoltatori seduti ad occhi chiusi da loro invitati.

Il workshop non richiede alcuna conoscenza precedente di elettronica, solo interesse e curiosità per il suono, costruzione di strumenti ed un livello medio di comprensione dell’inglese. 


INFO PER I PARTECIPANTI: COSA PORTARE

1 - Un altoparlante (nuovo, usato o di recupero) o un vecchio dispositivo elettronico contenente un altoparlante funzionante di dimensioni adeguate (ca. 90mm o più grande). La dimensione di questo altoparlante determinerà il suono e il volume del tuo strumento - più grande è, più volume avrà!!!!!!! - Guarda vecchie radio, orologi elettronici, sistemi hi-fi o vecchie casse del pc.

2 - Una scatola di legno (es: per sigari, scacchiera, porta gioie o altro a fantasia) per creare lo strumento. La scatola deve essere abbastanza grande da contenere il tuo altoparlante, dovrebbe avere un coperchio e il coperchio non deve essere più spesso di 5mm. Non usare cartone, plastica o metallo.

3 - Una batteria da 9V.

A questo link, in fondo alla pagina, è possibile vedere alcuni esempi di SoundBoxes costruiti in precedenti workshops.

I partecipanti possono anche portare oggetti e immagini personali per decorare e personalizzare lo strumento. Se possedete degli effetti da chitarra (pedalini) potrete portarli per effettare il Soundbox.


QUANDO:
Il workshop ha una durata di due giorni:

Sabato 15 Dicembre (teoria e costruzione)
10:00-13:00 (pausa) 14:00-17:00

Domenica 16 Dicembre (preparazione performance)
10:00-13:00 (pausa) 14:00-18:00 (pausa)
21:00 performance dentro La Torre.

Ogni partecipante può invitare due persone ad ascoltare la performance finale.
12 partecipanti/performer, 24 spettatori.


DOVE:
La Torre - 71MusicHub
Via Morandi 71
41122 Modena


SOUNDBOXES ORCHESTRA PERFORMANCE
I partecipanti del SoundBoxes Workshop presenteranno una coinvolgente esperienza audio surround ispirata alle opere di Alvin Lucier, Pauline Oliveros, John Grzinich, David Tudor, Gordon Monahan e altri, eseguita per pubblico ad occhi chiusi.
Nella composizione, uno sciame di singole e semplici tessiture sonore sarà modulato e spostato nello spazio fisicamente dai performer per creare un ambiente sonoro complesso. Suoni delicati ed intimi sfioreranno le orecchie degli spettatori, mentre altri più forti ed estremi verranno generati ai margini della stanza per dare forma all'architettura dello spazio e degli oggetti in essa contenuti.


ISCRIZIONE:
Scrivere una mail con oggetto “Workshop SoundBoxes” all’indirizzo laboratori@nodefestival.com comunicando il proprio nome, cognome e numero di telefono.
Per qualsiasi dubbio sui materiali da portare (scatola di legno, altoparlante) scrivere allo stesso indirizzo.
Il workshop è gratuito e a numero chiuso per un massimo di 12 partecipanti.

  • derek holzer by ilkka saastamoinen

    Derek Holzer

    Derek Holzer (USA 1972) è un artista che lavora con suono e luce, un docente, un costruttore di strumenti e un ricercatore indipendente che vive tra Helsinki e Berlino.
    I suoi attuali interessi spaziano tra l’elettronica audiovisiva DIY, la relazione tra suono e spazio, l’archeologia dei media e le arti performative partecipative. Dal 2002 si è esibito live, ha tenuto workshops e creato installazioni e spartiti per strumenti unici in Europa, Nord e Sud America ed in Nuova Zelanda.