NODE2021

|

Robert Henke: CBM 8032 AV

CBM 8032 AV è una performance audiovisiva immersa in un affascinante verde monocromatico in cui cinque Commodore CBM 8032, antenati dei più noti Commodore 64, vengono portati ai limiti della loro tecnologia. Robert Henke coinvolge lo spettatore in un’affascinante sfida retro-futurista al concetto di obsolescenza programmata, nel tentativo di produrre un’opera in grado di rispettare i canoni estetici contemporanei utilizzando esclusivamente tecnologie risalenti al 1980.


I cinque Commodore CBM 8032 presenti sul palco, rigenerati da un team che ha collaborato a stretto contatto con l'artista, sono assegnati a funzioni diverse nell’economia della performance. Tre di questi generano i pattern audio sinusoidali, creando un linguaggio sonoro freddo, duro, geometrico, alternato a momenti di puro silenzio. Un computer è destinato a produrre il segnale video, rigorosamente monocromatico, mentre l’ultimo Commodore impartisce i comandi alle altre quattro macchine.
L’ambivalenza di CBM 8032 AV si esplicita nel suo essere simultaneamente percepita come contemporanea in due momenti storici distinti: tutto ciò che viene presentato al pubblico in questa performance poteva essere realizzato già nel 1980, ma sono stati necessari quasi 40 anni per far sì che il bagaglio di immagini e suoni prodotti fino ad ora creasse il contesto culturale senza il quale l’idea di questa performance non avrebbe mai preso forma.

 

  • LNCHMT 20 Studio Hrdinu Lukas Havlena DL7B0650a

    Robert Henke

    Robert Henke è un artista specializzato nel campo delle installazioni audiovisive e in ambito musicale e performativo. È nato nel 1969 a Monaco e vive attualmente a Berlino. Dotato di un forte background in campo ingegneristico e sensibile al fascino della tecnologia, Henke attribuisce alla creazione dei propri strumenti di lavoro così come degli algoritmi che li operano un ruolo cruciale all'interno del processo creativo.

    I suoi materiali di lavoro sono suoni e immagini, registrazioni ambientali, fotografia e luce; trasformati, riarrangiati e modulati da regole matematiche che agiscono in tempo reale.
    Henke pone il focus della propria ricerca sull'esplorazione degli spazi, virtuali e fisici. Molti dei suoi lavori sono progettati prestando particolare attenzione alle proprietà uniche e individuali di ciascuna location. Monolake, il suo progetto più duraturo in ambito musicale, è ancora oggi considerato un'icona di quella club culture diffusasi a Berlino nel periodo immediatamente successivo alla caduta del Muro.
    Dopo essere stato protagonista nell'edizione 2016 del festival con "Lumière II", Henke ritorna a NODE con "CBM 8032 AV", performance audiovisiva interamente incentrata sull'utilizzo di quattro computer Commodore cbm 8032, utilizzati come unica sorgente del materiale audio e video proposto durante questo set.

    Henke è anche fra i principali creatori del popolare software Ableton Live che ha completamente ridefinito l'aspetto performativo in ambito elettronico. Ha insegnato, fra le altre, alla Berlin University of the Arts e al Center for Computer Research in Music and Acoustics presso la Stanford University.

    roberthenke.com

Cinema Astra

Via Francesco Rismondo, 21 - 41121 Modena (MO)
  • 9 Dicembre

  • 21.00

  • 15€ in prevendita - 18€ alla cassa